Raccogliamo in esclusiva e pubblichiamo la dichiarazione di Maura Locantore in risposta… alla risposta dei Consilgieri provincviali Coiro e Cervellino

La segretaria del PD di Potenza, Maura Locantore, replica con immediatezza da questo sito all’ultima dichiarazione dei consiglieri provinciali Coiro e Cervellino.

Maura Locantore

Maura Locantore

Ecco quanto dichiarato ad Angeloma.it:

“Troverò un po’ di tempo per le lezioni di storia e forse anche per quelle sull’uso adeguato del linguaggio, di certo non sprecherò tempo in sterili e strumentali polemiche. L’unica risposta che sento di dare è un necessario e indispensabile consiglio di lettura dell’art.2 dello Statuto nazionale del Partito Democratico che così recita:

Articolo 2
(Soggetti fondamentali della vita democratica del Partito)

4. Tutti gli elettori e le elettrici del Partito Democratico hanno diritto di:
h) ricorrere agli organismi di garanzia e riceverne tempestiva risposta qualora si
ritengano violate le norme del presente Statuto, quanto a diritti e doveri loro
attribuiti.

5. Gli iscritti e le iscritte al Partito Democratico hanno inoltre il diritto di:
i) ricorrere agli organismi di garanzia e riceverne tempestiva risposta qualora si
ritengano violate le norme del presente Statuto.

6. Tutti gli elettori e le elettrici del Partito Democratico hanno il dovere di:
c) aderire ai gruppi del Partito Democratico nelle assemblee elettive di cui
facciano parte;

7. Gli iscritti e le iscritte al Partito Democratico hanno inoltre il dovere di:
d) rispettare lo Statuto, le cui violazioni possono dare luogo alle sanzioni previste.

9. Sono escluse dalla registrazione nell’Anagrafe degli iscritti e nell’Albo degli elettori del
PD le persone appartenenti ad altri movimenti politici o iscritte ad altri partiti politici o
aderenti, all’interno delle Assemblee elettive, a gruppi consiliari diversi da quello del
Partito Democratico.

In sintesi,il provvedimento di cancellazione dall’anagrafe degli iscritti è “pieno di fondamento” giammai “pieno di potere”.I Consiglieri Coiro e Cervellino dovrebbero sapere che la Commissione di Garanzia, organo di tutela di ogni tesserato, attende il loro eventuale ricorso. Questo dimostra come il nostro partito sia democratico non solo nel nome. Probabilmente ad agosto, quando hanno aderito al gruppo misto, erano sotto l’effetto di un colpo di sole”.