Donatella Merra: “L’avviso, pubblicato ad agosto e scaduto il 30 settembre scorso, ha visto pervenire 92 istanze. La commissione che si è riunita ne ha esaminate ad oggi già 70”.

Abbiamo scritto questa mattina in relazione alla legge regionale che snellisce le procedure della legge 38/1997 in materia di deposito di calcoli statici in zone sismiche. IN particolare abbiamo sostenuto che “la legge regionale del 1997 non era mai stata adeguata, con il paradosso di risultare più restrittiva rispetto alle disposizioni nazionali, cambiate nel tempo, e con tempi di risposta affidati ai burocrati, con notevoli se non esclusivi margini discrezionali. La legge regionale approvata all’unanimità in Consiglio a novembre del 2020, sanò questa discrasia con l’impegno successivo di presentare il Regolamento entro 60 giorni e l’elenco dei professionisti di supporto entro 30 giorni, stante la carenza di organico. Nulla è stato fatto di tutto ciò, salvo l’unico vantaggio di un adeguamento introdotto dalla nuova legge che dopo 30 giorni dal deposito scatta il silenzio-assenso, con conseguente snellimento di tutte le procedure e con una limitazione alla discrezionalità dei burocrati nei tempi di risposta”. L’assessore Merra nel merito ha diramato un comunicato, che correttamente riportiamo integralmente.

“Con delibera di giunta regionale dello scorso mese di luglio il Dipartimento Infrastrutture e Mobilità aveva aperto un avviso pubblico per istituire un elenco di professionisti da impiegare a supporto dell’attività amministrativa di istruttoria delle pratiche sismiche. L’avviso, pubblicato ad agosto e scaduto il 30 settembre scorso, ha visto pervenire 92 istanze. La commissione che si è riunita ne ha esaminate ad oggi già 70. La pubblicazione dell’elenco degli ammessi è prevista entro la fine di ottobre”. Ad annunciarlo, l’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, che aggiunge: “Come al solito rispondiamo con fatti e con atti concreti alle critiche ingenerose di chi prova a neutralizzare con insinuazioni o dichiarazioni non veritiere i risultati raggiunti da chi lavora seriamente per la comunità lucana: in poco tempo – ha evidenziato l’assessore Merra – abbiamo approvato e pubblicato un avviso pubblico che contribuirà a snellire l’attività amministrativa delle istruttorie”. L’avviso “Elenco regionale di professionisti in materia di difesa del territorio dal rischio sismico” era stato pubblicato “per istituire una long list da cui attingere per l’affiancamento del personale interno nelle attività istruttorie di carattere tecnico e amministrativo sulle istanze di autorizzazione, un modo concreto di coinvolgere e stimolare il mondo dei liberi professionisti”. A corredo di questa pagnina anche la delibera di Giunta regionale del 28 gennaio scorso (clicca qui) DDL RISCHIO SISMICO