Maurizio Gasparri a Potenza dopo poche ore dalla visita di Matteo Salvini: ” L’Italia è entrata in recessione. Questo governo prima finisce e meglio è. Lo diciamo anche a Salvini, è meglio ricomporre anche a livello nazionale quell’unità di centrodestra che in Sicilia, in Molise, in Abruzzo, in Sardegna e, io sono fiducioso, anche il 24 marzo in Basilicata è vincente”.

di Angelomà

Giovedì scorso Maurizio Gasparri è intervenuto a Potenza alla inaugurazione della campagna elettorale di Francesco Nicola Riviello, candidato alla Regione per Forza Italia. Con il candidato e Gasparri anche il senatore Giuseppe Moles e il candidato Presidente, Vito Bardi.

Riviello, Bardi, Gasparri ph. Luisa Calza

Riviello, Bardi, Gasparri ph. Luisa Calza

In Basilicata a sostegno del candidato di centrodestra che coincide anche con un rappresentante di Forza Italia. Un volto nuovo, un militare, che si contrappone a quella che è un’espressione della società civile del centrosinistra. Lei come ha vissuto questo parto? Quando si è arrivati al nome di Bardi?

Io ho seguito la vicenda perchè mi occupo in Forza Italia, insieme ad altri dirigenti, proprio delle candidature. Berlusconi è sempre favorevole a persone nuove, competenti ed esperte. In questo caso avevamo Bardi, uomo di radici lucane, una lunga esperienza professionale che lo ha portato ai vertici della Guardia di Finanza, quindi estraneo ai giochi deteriori della politica, ma ricco di conoscenze, di competenze nell’ambito della tutela della legalità che è una priorità per la Basilicata.

 

Una scelta mirata e motivata, quindi, non una semplice “faccia pulita”, come si suol dire…

 

L'apetrtura della cvampagna elettorale di francesco Nicola Riviello (ph. Luisa Calza)

L’apetrtura della cvampagna elettorale di francesco Nicola Riviello (ph. Luisa Calza)

No. Puntiamo soprattutto su tutte le sue qualità sopra dette. Requisito che però deve poi essere immerso in tutte le tematiche importanti per la Regione come infrastrutture, occupazione, sanità. Non deve solo garantire quella legalità messa a dura prova dalle gestioni clientelari del passato, ma anche quella attenzione ai temi dello sviluppo. Noi riteniamo che Bardi possa avere tutte queste caratteristiche e quindi Forza Italiam che nella coalizione aveva il diritto di proporre una candidatura, ha insistito su questa scelta perchè fra le tante che pure c’erano, e tutte rispettabili, aveva questo requisito di solidità e di esperienza. Oggi la politica e l’amministrazione non possono essere affidate all’improvvisazione, e lo vediamo col Governo Nazionale e i danni degli improvvisati.

 

Stiamo seguendo il dibattito a livello nazionale e le accuse che a questo governo vengono mosse anche da Forza Italia. Ma c’è qualcosa di buono secondo Lei che hanno fatto Lega e 5 Stelle fino ad ora?

Il candidato Riviello con iul senatore Moles e il candidato Governatore Vito Bardi (ph. Luisa Calza)

Il candidato Riviello con iul senatore Moles e il candidato Governatore Vito Bardi (ph. Luisa Calza)

Solo alcune cose che sono state prese dal programma del centrodestra. Maggiore serietà sul tema dell’immigrazione, una certa attenzione ai temi della sicurezza. Salvini mette queste cose in pratica perchè quello è un bagaglio di tutto centrodestra. Sulle infrastrutture, sulle bugie sul reddito di cittadinanza, sull’economia è un disastro. L’Italia è entrata in recessione. Questo governo prima finisce e meglio è. Lo diciamo anche a Salvini, è meglio ricomporre anche a livello nazionale quell’unità di centrodestra che in Sicilia, in Molise, in Abruzzo, in Sardegna e, io sono fiducioso, anche il 24 marzo in Basilicata è vincente.

 

Quindi a Potenza sono arrivati stamattina Salvini, stasera Lei: è venuto in Basilicata per appoggiarlo o per marcarlo?

Io vengo sempre in Basilicata, ora ad esempio proseguo per Muro Lucano.

Gasparri tra la gente

Gasparri tra la gente

 

E di Di Francesco, ll’allenatore della roma, che è stato esonerato?

 

Sono dispiaciuto, io sono romanista. Abbiamo un presidente che sta a Boston, ma in qualche parte di Roma è Boston? Io avrei esonerato Pallotta.

 

Gasparri tra la gente

Gasparri tra la gente

E dopo la voce esperta di Gasparri, il candidato che lo stesso dirigente è venuto a sostenere, Francesco Nicola Riviello: “La nostra Regione ha necessariamente bisogno di voltare pagina. Dopo vent’anni e più di governo del centrosinistra i dati sono inquietanti. Siamo la prima regione in Italia per disoccupazione giovanile, la prima regione per emigrazione giovanile e anche per tasso di povertà nelle famiglie. Il nostro programma deve rivolgersi al lavoro, che è l’emergenza reale del nostro territorio e dobbiamo anche rivolgerci alle fasce deboli. perciò politicamente noi lavoreremo subito nei primi giorni su questo tema. Voglio ricordare anche un’altra cosa: quello che si presenta avanti a noi non è una forma rinnovata del centrosinistra ma è ancora il solito centrosinistra. Io lo chiamo “la pillola” e in questa pillola, che direi essere quasi una supposta, noi troviamo sempre gli stessi personaggi che hanno devastato la nostra terra”.