Che ruolo potrà mai avere, e chi sarà mai questa donna piacente, abbronzata e con i capelli ricci che viaggia su una Jeep e che discute di strategie con alcuni maggiorenti del PD di Basilicata (che pare abbiano intenzione di proporre alla prossima Assemblea regionale di nominare segretario un giovane materano – pare che il cognome inizi con la “C” – in sostituzione del dimissionario Mario Polese)? E poi, sarà mai possibile che su questo nome convergano tutte le anime del PD, comprese (e soprattutto) quelle ribelli? Sarà il “non c’è due senza tre” dopo i casi Trerotola e Andretta?  Lo sapremo l’8 luglio, intanto il “cip-cip” del pettegolezzo politico aumenta di volume.