di Angelomauro Calza

L’uomo forte del PD in Basilicata è Vincenzo Robortella, ex Consigliere regionale. Lo scopriamo in questi giorni nelle discussioni sui possibili nuovi Sottosegretari del secondo Governo Conte. Ma cosa si dice in questi capannelli politici, a questi focolari pettegoli delle vicende che si sviluppano sull’asse Roma-Potenza-Lauria?Pare che in base al principio di territorialità si sia stabilito che i Dem lu

Vito De Filippo

Vito De Filippo

cani debbano proporre ai vertici del Partito e a Conte un nome su cui discutere. Pare che l’on. Vito De Filippo non sia tra i papabili in virtù di precedenti, analoghi incarichi già ricoperti. Pare che il sen. Salvatore Margiotta sia anche lui quasi fuori dai giochi. Pare che il senatore Gianni Pittella sia invece fuori gioco perché, pur essendo lucano, è stato eletto in Campania.

il sen. Salvatore Margiotta

il sen. Salvatore Margiotta

Ecco che allora il “papabile” sarebbe Marcello Pittella perché, a parte tutto il resto, libererebbe finalmente il posto in Consiglio regionale di Basilicata all’ex consigliere Vincenzo Robortella. Ma allora Renzi, Zingaretti, Franceschini, Conte e pure Mattarella si stanno in qualche modo interessando al “caso Robortella”? E lo legano pure al completamento della compagine di Governo? Vuoi vedere allora che, alla fine, visto il peso che assume nella vicenda, per tagliare la testa al toro fanno sottosegretario proprio Vincenzo Robortella, che è persona seria e stimata e che di queste discussioni è solo oggetto involontario? A Napoli dicono “nun pazziamm’”!