Il Presidente del Consiglio regionale, da indiscrezioni, vedrà il Presidente facente funzioni dell’Anci giovedì mattina. Intanto il dirigente Fiore replica alle accuse di Franco Mollica

Dopo le denunce dell’ex Presidente del Consilgio Franco Mollica relativamente alle procedure seguite per l’elezione dell’Esecutivo della Commissione regionale Lucani nel Mondo, con modalità che avrebbero di fatto disatteso la sua nomina a rappresentare l’Associazione dei Comuni in seno alla Commissione, giunge notizia che il Presidente del Consiglio regionale Carmine Cicala incontrerà il Presidente dell’Anci, Andrea Bernardo, giovedì mattina proprio per parlare dell’accaduto e analizzare il da farsi. Ci sarà un ripensamento? Difficile, soprattutto alla luce della nota di risposta del Dirigente dell’ufficio Politiche della Rappresentanza e della partecipazione della Regione Basilicata, Vincenzo Fiore, che tirato in ballo da Mollica ha precisato: ““Non si può fare a meno di esprimere un grande dispiacere per tutto il rumore mediatico che è stato creato su un momento importante come quello dell’insediamento della CRLM, per di più da persone che rappresentano o hanno rappresentato la CRLM, laddove: l’ufficio ha sempre operato ed opera a supporto della CRLM con la massima cura, diligenza ed imparzialità; i tentativi di delegittimare le istituzioni sono sempre fatti gravi, ancor più quando non supportati da adeguate prove; la democrazia ha alcuni principi fondanti, come quello della maggioranza, che vanno rispettati sempre, garanzia di tutti, sia se si vinca o che si perda; i 54 componenti della CRLM si sono espressi, e il loro voto va rispettato”. A questo link la nota integrale: (CLICCA QUI).