Ore 13:29, arriva inaspettata ad Angelomà la dichiarazione dell’onorevole Michele Casino, in qualità di Coordinatore provinciale di Forza Italia di Matera, e ancora una volta bersaglio del suo disappunto è il compagno di partito, ,l’assessore regionale alla Sanità Rocco Leone.

Rocco Leone, titolare della delega regionale alla Sanità lucana

Ma cosa avrà fatto ancora quel discolaccio dell’assessore? Stavolta il pomo della discordia è rappresentato dalla distribuzione dei vaccini sul territorio: “Sto mettendo in campo ogni strumento in mio possesso – dichiara Casino – per risalire immediatamente alla verità sulle notizie di stampa diffuse nelle ultime ore circa la distribuzione delle dosi di vaccino. Se dovessero essere confermate le indiscrezioni che vedrebbero una difformità di scelta sui criteri di distribuzione dei vaccini sul territorio, riservandomi di assumere, in qualità di coordinatore Provinciale di Forza Italia Matera, le determinazione politiche che riterrò necessarie”. Questa la dichiarazione ufficiale dell’onorevole forzista. Cosa accadrà ora? Qualora i dati non dovessero essere in linea e presentassero davvero difformità quali conseguenze dovremo registrare? Vuoi vedere che Forza Italia arriverà a sfiduciare il proprio assessore? Potrebbero essere questi gli elementi fondanti di una crisi regionale tanto sbandierata, fors’anche per certi versi necessaria, ma mai realmente affrontata? Una crisi? Ora? E che parte proprio dall’interno del partito che ha candidato ed ottenuto il Presidente della Regione? Non ci possiamo assolutamente credere, ma se davvero fossero queste le intenzioni, (visti i reiterati episodi che hanno visto Leone accusato dal suo Segretario provinciale, ad iniziare dal sostegno al canidato sindaco di Tursi antagonista di quello appoggiato ufficialmente da Forza Italia per poi passare alla riforma sanitaria da Leone abbozzata che è stata stracciata da Casino in pubblico, durante un comizio in piazza a Matera,fino all’episodio di questi ultimi minuti) non è da peregrini immaginare clamorosi sviluppi già dalle prossime ore, quantomeno a livello di verifiche interne a Forza Italia. Intanto un dubbio: non è che c’entrino anche qualcosa le ultime vicende politiche nazionali che hanno visto Forza Italia protagonista insieme con Renzi, soprattutto in relazione al MES? Boh? Di fatto e di certo – ipotesi a aprte – la realtà è che l’assessore Leone dovrà chiarire: l’onorevole Casino è osso duro.

© copyright www.angeloma.it – è consentita la riproduzione anche parziale a scopo di critica, confronto e ricerca purché con citazione degli autori e linkando la fonte