Il cibosofo e la birra

Il cibosofo e la birra

La birra ha sempre avuto un posto di rilievo nella civiltà europea. Per i popoli del nord Europa era un vero nettare e  i romani non ne disdegnavano l’utilizzo. I Sumeri (3.700 a.C)   raccontano,  su  tavolette di argilla,  che la birra veniva lavorata dalle donne, ed...
il cibosofo e la caponata

il cibosofo e la caponata

Etimologicamente la parola caponata sembra che derivi da “capone”, nome di un pesce oggi chiamato lampuga, dalla carne pregiata ma piuttosto asciutta che veniva servito ai pranzi baronali dell’aristocratica Sicilia e condito con la salsa agrodolce che ancora si usa...
Il cibosofo e le erbe aromatiche

Il cibosofo e le erbe aromatiche

Passeggiare oramai oltre ad un modo salutistico di vita è bello anche perché, nei piccoli paesi dell’entroterra, accanto a prati fioriti si possono raccogliere erbe selvatiche nel silenzio della natura. Portare le erbe che si sono raccolte nella passeggiata...
Il cibosofo e la frisella

Il cibosofo e la frisella

Fella “arrussciata”, fella ndinta, cialledda, bruschetta, crostoni, frisella, tanti i nomi che presentano il sapore buono e semplice della tradizione popolare. Semplici fette di pane arrostito che ci ricordano momenti particolari di un tempo ormai passato. La...
Il cibosofo e l’albicocca

Il cibosofo e l’albicocca

L’albicocco è una pianta originaria della Cina nordorientale, portato da Alessandro Magno dall’Armenia, da cui prese il nome botanico Prunus Armeniaca, tant’è che il seme dell’albicocco viene detto dell’armellina. I Romani lo introdussero in Italia e in...